Home » Blog

Blog

Definire obiettivi e priorità in Azienda

Definire obiettivi e priorità in Azienda - ComunicAscolto

Non c’è nulla di nuovo nell’affermare

quanto sia importante,

per un’azienda, avere obiettivi

ben definiti.

Perché il “domandare” è un rischio per l’Operatore

Perché il “domandare” è un rischio per l’Operatore - ComunicAscolto

A volte si sente dire, da qualche

“navigato” Teleseller,

che “chi domanda, comanda”,

con ciò riferendosi ad una

presunta strategia vincente

da applicare per tenere salde

le redini della comunicazione

con il Cliente.

Svalutazioni e passività in AT: lenti di ingrandimento sulla Leadership

Svalutazioni e passività in AT: lenti di ingrandimento sulla Leadership - ComunicAscolto

L’obiettivo di queste note è riflettere

su particolari aspetti

dell’esercizio della leadership

in azienda.

Cambiamento e comportamenti regressivi in Azienda

Cambiamento e comportamenti regressivi in Azienda - ComunicAscolto

Che riguardi l’espansione o la

contrazione delle risorse materiali

ed immateriali dislocate all’interno

dell’Azienda, il cambiamento

produce comunque effetti disorientanti

all’interno del gruppo di lavoro.

Il senso di identità individuale e quello

di appartenenza possono

subire duri contraccolpi, fino, in alcuni casi,

a dare origine a vere

e proprie regressioni che si traducono in comportamenti stereotipati

ed improduttivi, fortemente limitanti per la qualità della performance

dei singoli e del Team nel suo insieme. Tali dinamiche sono espressioni,

per lo più, di svalutazioni che ognuno fa riguardo alle proprie capacità

di rispettare le nuove aspettative del management aziendale (nel caso di

cambiamenti espansivi) o di logoranti processi di colpevolizzazioni ed

auto-colpevolizzazioni ( quando si è alle prese con cambiamenti contrattivi).

In previsione di una ristrutturazione organizzativa, perciò, è opportuno che

il management aziendale anticipi tali dinamiche attraverso:

analisi preventiva del clima aziendale: in una prospettiva relazionale,

valutare la fluidità comunicativa all’interno del gruppo e tra il gruppo e

l’esterno (lo stesso management, clienti/utenti, collaboratori esterni, ecc.)

individuando eventuali motivi di conflitto;

analisi dello stile di leadership;

definizione degli obiettivi del cambiamento e verifica della loro congruenza

con il clima aziendale: rimuovere le origini dei conflitti (o contenerli) prima

di esporre al gruppo le nuove mete ed i nuovi asseti organizzativi;

comunicazione del cambiamento: verbale e su supporto cartaceo/tecnologico.

Utilizzo di concetti analitico transazionale, quali le transazioni al centro del

bersaglio e la riformulazione linguistica;

monitoraggio degli esiti del cambiamento su:

- ridefinizione del senso di identità e di appartenenza dei singoli

-ristrutturazione ruoli e compiti

-livello della conflittualità all’interno del team e tra team e leadership

-quali eventuali interventi: modalità, tempi, obiettivi.

 

Evento "Comunicare il cambiamento, comunicare nel cambiamento"

 

Analisi Transazionale come tecnica veloce: transazioni al centro del bersaglio

Analisi Transazionale come tecnica veloce: transazioni al centro del bersaglio - ComunicAscolto

La complessità delle relazioni professionali

il più delle volte

obbliga management e quadri aziendali a

ricorrere a strategie

comunicative idonee a favorire in tempi

rapidi la realizzazione

di performance di qualità.